[mappa di Ostuni]

PALAZZO MUNICIPIO - Sec. XIX

    clicca sulle immagini per ingrandirle

Ex dimora trecentesca dei PP. Francescani Conventuali, a seguito delle prime soppressioni degli ordini religiosi (1809, leggi murattiane), fu destinata a vari usi, per divenire, nel 1887, Palazzo di Cittą.
La facciata, progettata nel 1861 dall'architetto Ferdinando Ayroldi in stile neoclassico, si realizza tra il 1861 e il 1887; nel terzo ordine esibisce due posse
nti figure maschili poste a sostegno dell'oro- logio sul quale č ammurato lo stemma di Ostuni.
Il Chiostro, a cui si accede dal
portale destro, fu progettato nel 1739 dall'ingegnere Pietro Magarelli.
AI piano superiore del Municipio si accede dal portale sinistro che immette nell'androne decorato da una grande tela di Onofrio Bramante realizzata nel 1976 e intitolata "Ostuni, il lavoro e i frutti della sua terra". Dell'antico convento rimangono l'ala ovest e l'ala nord del palazzo caratterizzate da corridoi suddivisi in campate con volte a stella impostate su peducci, le cui pareti sono arricchite da ampie tele, realizzate dallo stesso Bramante, che illustrano quarantasette episodi della storia del popolo pugliese basati sulla sofferenza, la speranza e l'energia.

 


CHIESA DI SAN FRANCESCO - Sec. XVIII

 

Sorge sui resti di una primitiva chiesa trecentesca edificata insieme all'annesso convento che accolse i PP. Francescani Conventuali.
Ricostruita nella seconda metą del XVIII secolo negli spazi interni, l'architetto Gaetano lurleo nel 1883 ne definģ la facciata, secondo il gusto eclettico fin de
sičcle. Essa si presenta divisa in due ordini da una robusta trabeazione ed č arricchita dal portale classicheggiante con timpano spezzato nel quale si colloca l'ovale con l'Immacolata; nelle nicchie laterali si ergono due statue marmoree di santi: Francesco, a sinistra, e Antonio, a destra, realizzate nel 1935 dallo scultore ostunese Francesco Bagnulo. L'interno, in stile barocco, mostra le pareti modellate con capitelli a stucco, opera della fine del XVIII secolo realizzata dal capomastro Giuseppe Fasano; ornato da dipinti e da altari risalenti soprattutto al XVIII secolo, č arricchito da statue lignee, tra cui quella di San Giuseppe con Bambino donata alla fine del XVII secolo dalla duchessa Geronima Zevallos, la cui famiglia era divenuta feudataria della cittą di Ostuni dal 1639.

[mappa di Ostuni]

 

Ostuni.info   by   Albacomunicazioni   tel. 0831 338394   Ostuni (BR)